Blog posts

Bibione : la guida

Bibione : la guida

Itinerari, Veneto

Bibione è un paese veramente giovane. Per secoli è stato lasciato all’abbandono : una selvaggia terra di nessuno. Soltanto sul finire degli anni 50 si decise di promuovere il turismo in questa terra che, dopo le bonifiche del 1930 era diventata veramente bella. La natura incontaminata ed il mare da ogni lato ne facevano un luogo perfetto per le vacanze estive degli italiani. E non solo. Adagiata proprio sulla linea di confine tra Veneto e Friuli Venezia Giulia, Bibione è diventata così una destinazione ideale per chi cerca relax e divertimento. Una piccola città in grado di soddisfare le esigenze dei visitatori più differenti. Noi abbiamo avuto la fortuna di visitare Bibione : la guida di oggi vi vuole proprio raccontare un po’ tutto della bella ‘Bibion’ come la chiamano sia i Veneti che i Friulani.

Bibione : la guida – cosa fare

Le spiagge

La particolarità di Bibione è quella di avere due diverse tipologie di spiagge ; quella lunga ed ordinata, sullo stile di Rimini ma molto più spaziosa, che è possibile trovare nel versante meridionale (la cosiddetta Bibione Beach) e quella più selvaggia ed a contatto con la natura, presente in tutta la zona ovest, fatta di scogliere, pinete, terra e pietre .

Bibione : la guidaSpartiacque tra questi due modi differenti di intendere la spiaggia è il Faro di Bibione. Molti viaggiatori ricorrenti ci hanno raccontato che per anni, durante le mattine d’estate, uno dei passatempi per mantenersi in forma e godere dei benefici del mare era proprio quello di farsi una lunga camminata fino al faro e poi tornare indietro.

Il Porto di Bibione

Seconda via di accesso a Bibione il Porto Baseleghe è il posto ideale per noleggiare una barca e visitare via mare tutte le zone circostanti. O magari gustarsi un aperitivo nello Yachting Club. La presenza di una scuola di Vela permette anche – per chi ha tempo – di avvicinarsi a questo magnifico sport.

Una passeggiata a cavallo

Possibilmente verso l’ora del tramonto, guardando verso Ovest, in compagnia di chi amiamo. Un momento di puro relax a contatto con la natura incontaminata di una zona che – seppure in forte espansione – ha saputo conservarsi degli ampi spazi di verde tutelando flora e fauna locali..

Le terme

A quasi mezzo chilometro di profondità Bibione ha una sorgente di acqua minerale bicarbonato sodico fulcrata che fuoriesce alla piacevole temperatura di 52 gradi. Una vera panacea per la riabilitazione cardiovascolare, per le patologie neurologiche e per la riabilitazione in seguito a problemi di natura ortopedica.

Bibione: la guida

La presenza di queste terme ha permesso uno sviluppo di centri altamente specializzati anche per quanto riguarda trattamenti estetici, massaggi terapeutici e rilassanti. Un vero piacere da alternare alle giornate di mare.

Bibione : la guida – dove dormire

Residence Serenissima

Una delle migliori soluzioni per godersi appieno Bibione. Una struttura molto bella, a stretto contatto con la natura. La presenza di una spiaggia privata attrezzata rende l’esperienza del mare molto piacevole e senza stress. Per chi lo desidera è poi presente anche una piscina ed un idromassaggio riscaldato. Le Terme poi sono vicinissime ! (appena 200 metri) .

Il Residence Serenissima è ideale per le famiglie, grazie ad un servizio di animazione gratuito che renderà piacevole il soggiorno a grandi e piccini. Essendo un residence, non si è poi vincolati a dover mangiare sempre nello stesso posto (come avviene solitamente nei soggiorni in hotel). Gli appartamenti sono dotati di cucina attrezzata,di biancheria da letto e da bagno, ed è anche previsto un servizio di pulizia infrasettimanale. Dulcis in fundo : le biciclette ed il wifi sono gratuiti !

Bibione : la guida – dove mangiare

Viale delle Costellazioni/Viale Aurora ed il lungomare

Lungo questa arteria centrale del paese è possibile trovare la maggioranza dei ristoranti di Bibione. Ne abbiamo contati quasi trenta e c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Potrete così possibile optare per un pasto gourmet a base di pesce freschissimo o una gustosa pizza in compagnia. Nel nostro caso però abbiamo optato per un pasto leggero a base di pesce in un ristorante del lungomare, godendoci il tramonto bevendo un bicchiere di Lison Pramaggiore, un eccellente vino locale.

Bibione : la guida – come arrivare

Non tutti sanno che Bibione tecnicamente è un’isola, in quanto tutti i suoi lati sono circondati dal mare. Conseguentemente è possibile arrivare o via mare o più semplicemente via auto. Attenzione però, proprio perché si tratta di un isola, l’unica via di accesso “via terra” è la Via Pineda che – durante le ore di punta – diventa piuttosto trafficata. Se possibile vi consigliamo di pianificare il vostro arrivo in orari ‘strategici’. O la mattina presto o subito dopo pranzo.

About the author

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *