Blog posts

Marzamemi : la guida

Marzamemi : la guida

Itinerari, Sicilia, Sud

Marzamemi : la guida completa

La Sicilia. Quella vera. Quella delle tonnare, delle case sul mare consumate dalla salsedine. La Sicilia della musica e della tradizione, delle urla dei venditori di pesce e dei giochi dei bambini. Questa è stata per noi Marzamemi. Un enorme laboratorio umano a cielo aperto dove abbiamo potuto assistere alla meraviglia della vita di tutti i giorni in un posto semplicemente splendido. Ma andiamo con ordine.

Cosa Vedere

Dove Dormire

Dove Mangiare

Come Arrivare

La video Diretta

Marzamemi guida
Il rosso ed il blu, colori dominanti di questo antico borgo di marinai

Marzamemi è una piccola frazione del comune di Pachino, località nota a tutti per i famosi pomodori dal nome omonimo. Il borgo seicentesco di questo antico villaggio dei pescatori nel corso degli anni è diventato meta di un turismo sempre maggiore, complice il fascino sempre crescente che ha nel nostro immaginario la cultura e la tradizione siciliana. In questa guida vi racconteremo tutta la nostra esperienza di questa terra magica.

Marzamemi : cosa vedere

Piazza Regina Margherita e le zone circostanti

Il fulcro della vita di Marzamemi, con le sue due chiese  di San Francesco da Paola (la vecchia, ormai caduta in disuso e la nuova – moderna – dal lato opposto), la piazza ospita oggi moltissimi locali dove poter gustare un aperitivo aspettando il tramonto. L’atmosfera di questa piazza è davvero magica. Durante la nostra visita abbiamo assistito anche al banchetto di un matrimonio, in perfetto stile siciliano.

Marzamemi guida
Veronica immortala due sposini con la Chiesa Vecchia sullo sfondo

Per uno scatto tra i più celebri non perdetevi poi di passare per Vicolo Villadorata, caratterizzato dai tavolini ‘in stile’. Vale la pena visitare anche il cortile del rais (oggi Cortile Arabo) , il ‘capo’ della Tonnara. Questa figura, oggi scomparsa, era fondamentale nella pesca del tonno e nella vita dell’intera comunità. La sua esperienza e capacità poteva fare il successo di una tonnara, così come causarne il declino, anche nel giro di poco tempo.

Marzamemi guida
Il caratteristico Vicolo Villadorata

Uscendo dalla piazza è consigliato un giro nel cosiddetto ‘belvedere’, una passarella di pietra sul mare (e che mare) dove è possibile ancora oggi vedere in ottimo stato di conservazione le classiche latomie (cave di pietra) utilizzate dai Greci prima e dai Romani poi per tutte le loro costruzioni.

Marzamemi guida
Il Belvedere lato sud : Vista sul mare, con le latomie illuminate dal tramonto

Un cenno merita anche l’Isola Piccola (detta anche Isolotto Brancati), un’isola privata dove sorge la residenza della famiglia omonima (quella di Vitaliano Brancati lo scrittore, per intenderci). Gaetano, il guardiano dell’isola nonchè ‘capitano’ di una graziosa imbarcazione rossa è sempre disponibile per far fare un giro nel porto, decantare le bellezze dell’isola e raccontare soprattutto la sua storia. Vi accorgerete che potreste aver già visto Gaetano da qualche parte. Con il suo volto da caratterista ha partecipato a diversi film e serie TV (lo ricorderete in Montalbano), posato per Giorgio Armani e chissà quante altre cose che non siamo riusciti a farci raccontare. Un vero e proprio ‘personaggio’ di Marzamemi. Quei classici personaggi che si trovano soltanto nei piccoli centri dove ogni essere umano ha il suo preciso posto nella società.

Marzamemi guida
Immortalo Veronica insieme al celebre Gaetano

La Tonnara

Sempre nel Borgo potremo ammirare quella che un tempo era la più importante tonnara della Sicilia Sud Orientale, oggi è diventato un cimelio storico ricco di fascino. La struttura, caratterizzata da tutti gli elementi tipici della tonnara, era collegata direttamente con il Palazzo del Principe di Villadorata, una residenza molto bella che affaccia direttamente su Piazza Regina Margherita. 

Marzamemi Guida
Tonnara al tramonto

La Riserva di Vendicari

Spostandoci più a Nord, troviamo questo gioiello. Anche se appartiene al Comune di Noto, La Riserva di Vendicari è da tutti considerata come ‘parte’ di Marzamemi. Dove un tempo sorgeva la tonnara omonima è stata realizzata una delle più belle riserve del Sud Italia, dove nei mesi autunnali è persino possibile vedere i fenicotteri rosa (con gli Aironi poi, si riescono a fare avvistamenti anche d’Estate). Nella Riserva bisogna muoversi con attenzione e rispetto. Non sporcare, evitare persino le creme solari che potrebbero inquinare l’ecosistema circostante. In tutto questo, la vecchia tonnara ha un fascino davvero particolare, sembra quasi un tempio moderno.

Marzamemi : la guida
Guardando il mare di Vendicari
Marzamemi : la guida
Aironi ed altre meraviglie della natura
Marzamemi guida
Lo splendido mare di Vendicari

Marzamemi : dove dormire

Le Zagare di Vendicari

Proprio davanti alla Riserva di Vendicari abbiamo avuto la fortuna di trovare questo agriturismo dove abbiamo soggiornato per due giorni. La struttura, un tempo un palmento (ovvero luogo di raccolta del mosto), ha mantenuto nonostante la ristrutturazione il fascino delle dimore di campagna. E’ dotato di una bellissima piscina (con un’amaca! io adoro le amache!). La nostra stanza era un vero e proprio appartamento dotato di tutti i comfort. Essere svegliati la mattina dal canto degli uccellini è stata un’esperienza davvero meravigliosa e che mai mi era capitata prima d’ora.

Marzamemi guida
Profumi e colori nell’agrumeto di Le Zagare di Vendicari
Marzamemi guida
Dopo 600 chilometri mi godo un po’ di relax

Un cenno merita anche la colazione di Le Zagare : tra la frutta fresca, i dolci e le prelibatezze ‘homemade’, vi segnalo lo yogurt fatto in casa con zucchero integrale. Mi ricordava quello che faceva mia nonna da bambino e mi sono messo a mangiarlo ad occhi chiusi, cercando di tornare con la mente a quei tempi passati. L’ Agriturismo ha anche un suo orto, un campo di grano  ed un imponente agrumeto dove vengono prodotti limoni ed arance navel. In altri termini : il chilometro zero, quello vero. Inutile dirvi che con me hanno vinto a mani basse. Per tutte le informazioni ecco il link al sito della struttura 

Marzamemi : dove mangiare

Liccamuciula

Per un aperitivo rinforzato, questo delizioso locale si è dimostrato davvero una location eccellente. Ci è stata servita una quantità incredibile di formaggio di mucca a diversa stagionatura, olive e nucedde (arachidi) rigorosamente locali, marmellata di cipolla, bruschette con pachino fresco e secco…. il tutto bagnato da un ottimo Nero d’Avola bevuto guardando il tramonto, con una piacevole musica di sottofondo. Servizio un po’ lento, effettivamente, ma il locale era pieno. E noi – in realtà – non avevamo fretta.

Citarella Home Restaurant

Nella strada tra Marzamemi e Pachino abbiamo sperimentato – per la prima volta – un Home Restaurant. Alla riscoperta della cucina Siciliana verace – e di casa – abbiamo conosciuto Nino, Angela e Francesca. Quando ci è stata servita un’insalata di pachino su una foglia gigante di fico d’India, ho capito che stavamo davvero facendo un’esperienza ‘vera’ che difficilmente avremmo potuto trovare in un ristorante qualsiasi. Troverete tutto il resoconto dell’esperienza sul nostro food blog Mangiaregione.it, potete intanto raccogliere maggiori informazioni sulla loro pagina facebook

 

Marzamemi : come arrivare

Per realizzare il nostro tour siamo arrivati in Sicilia in aereo, atterrando a Trapani. Da qui abbiamo abbiamo guidato fino a Marzamemi in più tappe. Ovviamente potrete rendervi le cose più facili atterrando a Catania e proseguendo per la E/45 fino a Noto (fate attenzione alle piante ai lati delle strade che strabordano spesso nella carreggiata ed alla strada in generale che ha il triste primato di rientrare tra le più pericolose strade italiane). Uscite a Noto ; a questo punto è sufficiente prendere la SP19 fino a San Lorenzo Vecchio e girare poi a sinistra per la SP85 fino a Marzamemi.

Una valida alternativa può essere quella di atterrare all’aereoporto di Comiso, nei pressi di Ragusa. Il nuovo scalo aereoportuale fornisce anche soluzioni di autonoleggio ed è ancor più vicino di Catania.

Marzamemi : la video diretta Facebook

About the author

1 Comment

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *