fbpx
Bagnaia

Il nostro viaggio a Bagnaia

Bagnaia è una frazione del comune di Viterbo. Situata ad un passo dai Monti Cimini è caratterizzata da uno splendido borgo medioevale e dalla celebre Villa Lante, fulcro della popolarità del luogo. Esistono varie strade per arrivare : in questa guida di Bagnaia Vogli parlarvi della più affascinante, ovvero quella che passa da Orte e che permette di vedere anche il passaggio del treno e della ferrovia.

Il treno, come potrete vedere, sembra letteralmente inghiottito dalle case che. E’ opportuno segnalare anche un secondo itinerario ; quello che arriva dal Lago di Vico. Decisamente pieno di verde, ma al tempo stesso un po’ più lungo ed intricato (se le curve vi danno fastidio vi conviene evitare). Una volta arrivati a Bagnaia , quindi, ci siamo ritagliati giusto il tempo di prendere un caffè nella bella piazzetta del paese e subito ci siamo diretti alla splendida Villa Dante

Bagnaia, la guida  : cosa vedere

Villa Lante

Dopo aver lasciato la macchina in posizione ‘strategica’ onde non dover fare tutta la salita a piedi, veniamo accolti entrando dalla splendida fontana di Pegaso, ottimo set per un po’ di foto. Proseguiamo verso il corpo della villa vero  e proprio, costituito dai due casini ‘gemelli’ che si trova oltre il parco. Bagnaia è legata indissolubilmente a questo luogo, nel bene e nel male.

La bellezza di questa villa e delle fontane realizzate dal Vignola devono essere viste almeno una volta nella vita. Le geometrie dei giardini, che possono essere colte meglio dalla parte più alta della villa, hanno quasi un effetto rilassante sul sistema nervoso. Senza parlare dei giochi d’acqua, uno più bello dell’altro. Il risultato ? Rimaniamo a scattare foto ed a guardarci intorno circa due ore, senza accorgerci minimamente del tempo che passa, persi tra queste meraviglie ed inebriati dal profumo dei fiori. Già , perchè a Villa Lante anche la flora è splendidamente curata.

Questa Villa – che rappresenta l’incarnazione del sogno del potente Cardinale Gianfrancesco Gambara – ci rimarrà sempre nel cuore. E sono convinto che presto torneremo a visitarla.

Il borgo di Bagnaia

Non ci saremmo mai accontentati di vedere soltanto la villa. Lo sapete come siamo fatti ;  noi amiamo perderci un po’ nei luoghi e confonderci tra gli abitanti del posto. E quindi dopo aver percorso la breve la discesa che porta alla piazza principale e attraversata una porta molto antica eccoci a camminare senza una meta precisa tra costruzioni dal chiaro sapore medioevale. Un balzo indietro , rispetto alla villa, di quasi quattrocento anni. Esperienza che consiglio a tutti, anche per assaporare qualcosa della vita di tutti i giorni di questo splendido borgo.

Bagnaia : dove mangiare

Pasticceria L’Etoile di Alice

Non ho avuto il piacere di provare i ristoranti di Bagnaia, visti gli orari della nostra visita. Però posso segnalarvi un luogo che vale la pena provare.

Appena usciti dal paese lungo Viale Trieste – infatti – incontriamo una pasticceria : L’Etoile di Alice. Il nome ci conquista subito e decidiamo di provarla. Una sorpresa eccellente. Abbiamo sorseggiato un tè buonissimo e della pasticceria di altissima fattura. Niente di dozzinale. A tal punto che contiamo presto di ritornare da queste parti per poterne approfittare di nuovo. In altri termini : una voce che non poteva mancare nella nostra guida di Bagnaia. Indirizzo : Via del Lavatoio 2 – Viterbo  Telefono : 0761 223580

Gallery fotografica :

Bagnaia : curiosità

Molti di voi si ricorderanno il film ‘Il Vigile’, con Alberto Sordi e Vittorio De Sica. Ebbene, alcune scene sono state girate proprio qui a Bagnaia (per chi ricorda la trama,  Bagnaia compare durante l’inseguimento del Sindaco da parte dello scaltro vigile Otello Celletti).