Dove andare a Capodanno : dieci mete da non perdere

| |

Quello di dove andare a Capodanno è quasi un tormentone. Già a Settembre capita di sentirsi rivolgere il fatidico ‘cosa farai a Capodanno?’. Come tutti gli anni ci avete chiesto in moltissimi delle idee e degli spunti di viaggio per Capodanno. Personalmente non sono un grande amante dei viaggi durante le feste comandate, però devo ammettere che anche io – quando è possibile – parto sempre per Capodanno. E sono quindi felicissimo di condividere con voi alcune mete interessanti per festeggiare l’ultimo dell’anno in modo originale, bello e leggermente defilato dalle masse. Ma andiamo con ordine.

Capodanno al Nord 

Capodanno al Centro

Capodanno al Sud 

 

Dove andare a Capodanno al Nord

Capodanno al nord per me vuol dire principalmente neve, borghi di montagna, paesaggi ghiacciati. Ecco le mete che mi sento di consigliarvi.

1. Altopiano di Asiago (Veneto)

L’Altopiano di Asiago in Veneto è uno di quei posti dove tornerei sempre. Racchiuso tra le montagne come un gioiello prezioso, questo territorio (fatto di sette comuni e varie altre piccole frazioni) d’inverno si veste di bianco e regala sempre tante emozioni autentiche. Se non volete vivere la classica esperienza in hotel, affittate un piccolo appartamento, magari fuori dal paese.E godetevi la magia dei boschi di Asiago e della sua aria leggera.

In paese – se vorrete godervi la serata di Capodanno – troverete sicuramente l’iniziativa giusta per voi. Non dimenticatevi però di acquistare i migliori souvenir del territorio : funghi (davvero ottimi), formaggio formaggio, che vi consiglio di acquistare nel caseificio Pennar, ed il delizioso miele prodotto da Guoli.

Due indirizzi che trovate entrambi in paese.

2. Valle di Sauris (Friuli Venezia Giulia)

dove andare a Capodanno
Il lago di Sauris

Altro luogo del cuore dove andare a Capodanno. Proprio al confine con il Veneto, la Valle di Sauris è famosa per diverse cose. La prima è il suo splendido lago. La seconda sono i suoi prodotti ‘affumicati’. La birra, il prosciutto del prosciuttificio Wolf. La terza sono i formaggi di malga. La quarta sono i paesini che la compongono : Lateis, Sauris di Sotto, Sauris di Sopra, piccoli gioielli tipici uno più bello dell’altro. E la quinta è l’accoglienza incredibile che troverete da queste parti.

Dove andare a Capodanno
Sauris di Sotto

C’è un’elettricità sottile a Sauris, che sembra pervadere ogni cosa. Provare per credere. Per tutte le info dettagliate vi rimando alla mia guida alla Valle di Sauris pubblicata un po’ di tempo fa.

3. Capodanno nel Monferrato (Piemonte)

dove andare a Capodanno
Monferrato d’Autunno

La provincia di Alessandria si veste d’inverno e diventa una destinazione affascinante per gli amanti dell’arte, dell’architettura e del buon cibo. Per il brindisi vi consiglio un buon bicchiere di Gavi, mescolato con l’essenza di Rose che produce la bravissima Rosanna Varese nella sua Traversina di Stazzano, uno degli agriturismi più belli d’Italia.

dove andare a Capodanno
La Traversina di Stazzano

E poi da non perdere una visita alla scoperta di Casale Monferrato e dei borghi limitrofi, piccoli gioielli tra le colline diventate patrimonio dell’Unesco. Se siete in vena di shopping vi ricordo che a Serravalle si trova uno degli outlet più grandi d’Europa. Non dimenticatevi di provare una bagna cauda e – se siete carnivori – una tartare di fassona piemontese, accompagnata da un buon rosso di zona. Per dessert : krumiri, ma quelli veri, che trovate soltanto a Casale Monferrato.

Capodanno nel centro italia

4. Il Chianti (Toscana)

Vallate, morbide colline, borghi splendidi ed una cucina che vi lascerà senza fiato. Il Chianti è una delle zone che preferisco nella mia amata toscana. Potreste dormire in un agriturismo a Castelnuovo Berardenga, piccolo paesino tra Siena e Bettolle, e da lì muovervi per esplorare i tantissimi borghi della zona, pieni di aziende dove acquistare il Vino con la V maiuscola.

Mete imperdibili dove andare a Capodanno e nei giorni successivi : Radda in Chianti, Gaiole in Chianti. Se avete voglia di uno spettacolo insolito : a mezzanotte cercate di trovarvi sulla cima della collina di Gaiole e guardate il panorama : potrete ammirare fuochi di artificio di decine e decine di paesi diversi. Sempre in tema di shopping, scendendo dalla montagna in direzione ovest si trova Montevarchi, con il suo famoso outlet di Prada.

5. Il Casentino (Toscana, Emilia Romagna)

dove andare a Capodanno
Il Casentino al tramonto

Una toscana decisamente più selvaggia quella delle Foreste Casentinesi ; alberi altissimi e non più colline, ma vere e proprie montagne. Piccoli borghi autentici ed antichi eremi, come quello di Camaldoli, vi attendono per un soggiorno dedicato a chi ama la pace, la tranquillità e magari anche il silenzio (a Capodanno è merce davvero rara).

I gusti che troverete a tavola sono gli stessi di tutta la Toscana, ma con piccole incursioni dalle regioni limitrofe ; dolci a base di castagne, crescentine fritte, schiaccia e ottimi funghi.

6. Gubbio (Umbria)

Non è vero che a Gubbio sono tutti “matti”, però è divertente scherzarci sopra. Così come è divertente fare il giro della fontana, tre volte, per farsi rilasciare il certificato che attesta la nostra , di pazzia. Sareste pazzi davvero poi a non ammirare l’albero di Natale più grande del mondo e – soprattutto – a non gustare l’eccellente tartufo di zona.

Lo sapete che da queste parti c’è un bianco che regge tranquillamente il confronto con il più blasonato cugino di Alba in Piemonte ? Per chi ha voglia di divertirsi fino a tarda notte la zona offre diversi lounge bar e discoteche. Insomma, non manca nulla.

7. Subiaco, valle dell’Aniene e bassa Ciociaria (Lazio)

Il territorio che vi segnalo va da Subiaco fino a Piglio, nella bassa Ciociaria. Un piccolo mondo meraviglioso, ricco di monasteri benedettini , fiumi e cascate. Se il vostro obiettivo è una notte molto movimentata, non lasciatevi ingannare dall’aspetto bonario di queste zone ; anche qui i veglioni di capodanno sono parecchio impegnativi (soprattutto al Piglio, dove potreste addirittura rischiare di affogare nel celebre Vino Cesanese, una delle DOC più interessanti di tutto il centro italia).

Sempre a Subiaco vi segnalo la pasticceria Panzini. Il motivo ? Produce uno dei panettoni più buoni d’Italia, oltre ad essere una pasticceria incredibile. La trovate a due passi dal Ponte di San Francesco, che vedete in foto.

Capodanno al Sud

8. Ischia (Campania)

Una delle mie isole preferite del Mediterraneo dove andare a Capodanno, luogo ideale per godersi splendidi festeggiamenti senza patire il freddo, mangiando piatti della tradizione partenopea tra ristoranti e locali alla moda. Non dimentichiamoci infatti che l’isola è una meta molto quotata, che se la batte da sempre con Capri. Moltissime le presenze straniere durante le feste, soprattutto dai paesi freddi. Il fascino di questo posto ? La capacità di unire tradizione e modernità, così come riuscire a regalare atmosfere ‘calde’ e ‘fredde’ in uno spazio così ristretto.

Potrete infatti bere un aperitivo in uno dei tanti localizzi fashion a Corso Vittorio Colonna, vicino al porto, dimenticandovi che siamo in pieno inverno. O gustare un buon piatto di fettuccine o di polenta in una delle tante trattorie delle frazioni che si trovano sul monte Epomeo tra Migliaccia e Fontana, dove il freddo si sente ben più pungente e le temperature ricordano le località del nord. Una meta splendida per un capodanno diverso dal solito.

9. Campitello Matese (Molise)

idee per Capodanno
Campitello Matese, di notte..!

Sulla cima più alta del Molise potrete scoprire come il freddo non sia una prerogativa esclusiva del nord. L’edilizia quassù non è proprio il massimo, ma la destinazione ha un fascino che va oltre le installazioni anni 70 che si trovano su uno dei versanti del paese. Qui ammirerete cieli stellati tra i più belli che abbia mai visto e un territorio ancora inesplorato, fatto di sapori autentici e tanta accoglienza.

dove andare a Capodanno

Boschi fitti e verdissimi vi permetteranno di riossigenare al meglio i vostri polmoni ‘cittadini’.  Prodotti tipici da non perdere : il miele. Scendendo dalla montagna una visita d’obbligo al Lago del Matese, oasi incontaminata condivisa con la regione Campania e – sul versante opposto – alla Basilica Santuario Maria Santissima dell’Addolorata. Moderna, si, ma piena di fascino.

Se come me poi siete amanti della mozzarella, intorno a Boiano troverete tantissimi caseifici, uno più buono dell’altro. Attenzione al colesterolo…!

 

10. Otranto (Puglia)

cosa fare a capodanno

Giù per il tacco d’Italia, nel Sud del Sud dei Santi, come scriveva Carmelo Bene, Otranto è un luogo meraviglioso dove andare a Capodanno. Certo, non potrete approfittare del mare, ma i monumenti della città sono tutti lì, a partire dal meraviglioso Castello Aragonese alle meravigliose ed antichissime chiese. Se avete modo vi segnalo due siti davvero particolari : il laghetto di Bauxite e l’incredibile Ipogeo di Torre Pinta.

Oltre alle bellezze del territorio, Otranto vi delizierà con le sue tradizioni, la cucina preziosa del salento e la musica, tantissima musica che vi farà ballare per tutta la notte di Capodanno ed anche oltre, unendo tante culture differenti.

dove andare a capodanno

Qui infatti si terrà la nuova edizione di L’Alba dei Popoli, un concerto evento legato ad un paese – Otranto appunto – che da sempre è stato crocevia di popolazioni ed etnie differenti. Divertimento e musica per orecchie raffinate. Ah, poi ci sarebbe anche il mare di Otranto, uno dei più belli del mondo. Fate attenzione a non tuffarvi però, siamo in pieno inverno !

capodanno al mare

 

 

 

Previous

Il giardino delle Zucche : la guida

Mercatini di Natale : guida 2019

Next

Un commento su “Dove andare a Capodanno : dieci mete da non perdere”

I commenti sono chiusi.