fbpx
Dozza la guida

Ma chi sono i pittori di Dozza ? E perchè Dozza è piena di dipinti murali ?

E’ stata la prima domanda che mi sono posto dopo aver visto così tante meraviglie una dopo l’altra. E così ho scoperto che dal 1965 con l’istituzione della Biennale del Muro Dipinto , Dozza è diventata – edizione dopo edizione – un grande laboratorio artistico e culturale che ha offerto spazi e stimoli creativi a centinaia di artisti italiani e stranieri.

Il percorso da seguire per ammirare le opere

Dalla piazza vi consiglio di girare a sinistra e risalire tutta via Edmondo De Amici. Ogni metro di questa strada è un’emozione da scoprire, un’opera con una sua storia ed un preciso significato. In cima alla via troveremo la Rocca Sforzesca, una sorta di spartiacque che merita sicuramente una visita e  dalla quale poi riprendere la visita questa volta scendendo per Vicolo Campeggi e poi Via XX Settembre. A metà cammino troverete Piazza Zotti, altro piccolo gioiello da non perdere tra opere, panorama e la piccola ‘passeggiata’ sotto gli archi. (una pioggia improvvisa – purtroppo – ci ha impedito di fare foto anche qui).  Ancora pochi passi e la strada si ricongiunge alla Piazza iniziale.

Total
66
Shares