fbpx

La Lunigiana è una regione storica del nostro paese, che oggi è condivisa tra due diverse regioni ‘moderne’, la Liguria e la Toscana. Un vero territorio di confine, dove culture e sapori si mescolano continuamente. Nella guida di oggi risponderò alla domanda : Lunigiana cosa vedere e vi segnalerò anche cosa mangiare, dove soggiornare e molto altro ancora.

La storia

Cosa Vedere

Attività da non perdere

Dove Mangiare

Tour Organizzati in Lunigiana

Come arrivare

Quando andare

Lunigiana : la storia (in estrema sintesi)


Quella della Lunigiana è una storia antichissima, che affonda le sue radici più ‘prossime’ nella fondazione della città di Luni da parte degli antichi Romani (correva l’anno 177 a.C.) Questo antico avamposto fu essenziale per imporre il dominio di Roma sui Liguri Apuani, ma – come ho scritto – le origini dell’insediamento erano ancora più antiche ; molto probabilmente i romani andarono a costruire su quella che era una antica città Etrusca. La città di Lunigiana conobbe con Roma un periodo di splendore durato diversi secoli. E’ dal V secolo dopo Cristo che le cose cominciano ad andare diversamente.

Si parla di un violentissimo terremoto, diventato leggenda. Ed ecco che le leggende si mescolano, con quella di Re Alarico, che avrebbe distrutto la città per una storia di gelosia, fino addirittura all’assedio da parte dei Vichinghi di Re Hasting, che l’ avrebbero distrutta pensando di aver conquistato Roma (!!). A decretare la fine della città sarebbero state però la malaria, le incursioni costanti dei pirati e – soprattutto – il progressivo insabbiamento del porto (qualcosa di simile a ciò che sarebbe accaduto a Pisa, un tempo repubblica marinara).

La fine di Luni non segnò ovviamente la fine della Lunigiana e dei suoi tanti altri centri, a partire da Sarzana dove la rimanente popolazione di Luni venne trasferita. Una popolazione che non si dimenticò mai delle proprie origini, basti pensare che il titolo di Vescovo di Luni avrebbe continuato ad essere utilizzato per svariati secoli. Se siete curiosi di approfondire la storia della Lunigiana dal medioevo ad oggi vi suggerisco di visitare la pagina Wikipedia dedicata alla Lunigiana

Lunigiana : cosa vedere

Gli scavi Archeologici di Luni

Lunigiana guida
Anfiteatro

Può essere una scelta interessante cominciare un tour alla scoperta della Lunigiana partendo proprio dalle sue origini. I resti dell’antica Luni ci raccontano di quanto questa città fosse un tempo un luogo di potere : antichi mosaici, tantissimi reperti curiosi (persino dei dadi truccati) ed il maestoso anfiteatro vengono sicuramente la pena di essere visitati.

Scavi di Luni
Dadi truccati e mosaici

La cosa incredibile di questi scavi è che – di fatto – sorgono a contatto diretto con abitazioni e campi coltivati.

Castelnuovo Magra

Lunigiana cosa vedere

Meraviglioso borgo dai colori liguri, Castelnuovo vi stupirà per la capacità di unire semplicità ad eleganza e vi ritroverete ad apprezzare anche il semplice passeggiare per i suoi vicoli. Noi però vi segnaliamo tre mete imperdibili : la Chiesa di Santa Maria Maddalena , imponente e con la sua particolarissima forma data dall’attiguo oratorio, al suo interno troverete delle opere molto interessanti, prima fra tutte la Crocifissione di Pieter Brueghel (figlio).Dopodiché La Torre dei Conti di Luni, dalla cui cima ho realizzato degli scatti molto interessanti (uno lo vedete qui sopra. Lo spazio oggi ospita mostre fotografiche.

Enoteca Regione Liguria
Enoteca Regione Liguria : il giardino

Per concludere vi segnalo l’Enoteca Regionale, sita in Via Vittorio Veneto 2, che ospita varie installazioni multimediali in grado di rispondere a tutte le vostre domande e curiosità sul vino (quello ligure in particolare). Non perdete poi l’occasione di degustare un buon Vermentino, bianco legato a doppio filo con questo territorio. E per concludere, rincuorate anche i vostri occhi con la bellezza del loro giardino.

Sarzana

Lunigiana, la guida
Per le vie di Sarzana

Non un semplice borgo ma una vera città, anche Sarzana ci ha conquistato con i colori e l’eleganza del suo centro storico, dal sapore tipicamente ligure. Per la vostra visita vi consiglio di partire da Porta Romana rimanendo sempre su Via Mazzini (e limitrofe) ; la vista già da qui è molto affascinante. Proseguendo di un centinaio di metri si può raggiungere, sulla destra, passando da Piazza Cittadella e Via della Cittadella, l’incredibile fortezza Firmafede, voluta da Lorenzo Il Magnifico dopo la vittoria contro i Genovesi. Una vera e propria cittadella fortificata.

Cattedrale di Sarzana
Cattedrale di Sarzana

Ritornando poi al corso la visita prosegue con Piazza Garibaldi e – subito dopo l’imponente Cattedrale di Santa Maria Assunta. Alle spalle della chiesa si può trovare la zona degli antiquari, caratterizzata da palazzi – se possibile – ancora più belli di quelli visti finora. Si può proseguire attraverso queste vie secondarie e piene di fascino, o rimanere su Via Mazzini fino ad arrivare alla grande Piazza Matteotti. Troverete una giostra dal sapore di altri tempi. Guardatela e pensatemi : su quella giostra mia figlia è salita su una giostra per la prima volta nella sua vita.

Pasticceria Gemmi
Pasticceria Gemmi

Prima di congedarvi fate un salto da Gemmi, pasticceria storica della città in via Mazzini 21. E provate un dolce tipico su tutti : la spungata.

Colonnata

Lunigiana, alla scoperta di Colonnata
Colonnata e il Lardarium

Spostandoci nella Lunigiana Toscana, la cosiddetta Lunigiana storica , questo piccolo borgo è passato alla storia per il suo lardo. Fin dall’antichità le proteine nobili di scarto venivano date a chi lavorava il marmo su queste montagne. Da allora il ‘pasto dei poveri’ è diventato qualcosa di molto ricercato in cucina. Il processo di conservazione e stagionatura è sempre rimasto lo stesso : una vasca di marmo, sale, spezie e tanta pazienza. Il gusto però è qualcosa di indescrivibile (così come le calorie).

Oltre a questo, Colonnata si rivela un borgo pieno di fascino, immerso nel verde. Fascino e passione politica mai sopita. Non dimentichiamoci che qui vicino passava la terribile Linea Gotica della Seconda Guerra Mondiale. E la zona è stata oggetto di eccidi e rastrellamenti che pesano ancora moltissimo nella memoria collettiva.

Se vi troverete a Colonnata, regalatevi una degustazione al Lardarium (prima chiamato Lard Rock Cafè). Persone autentiche talmente poco interessate al lato economico da non essere nemmeno sui social…! Prendete il vostro lardo, mettetelo dentro un caldo (pane fritto), aspettate che cominci a sciogliersi e poi gustate.

Il Golfo dei Poeti : la Lunigiana storica

Il Golfo dei Poeti rientra nella Lunigiana storica (quella che – per intenderci – arrivava fino a Chiavari). Vale quindi la pena inserire nel vostro tour anche le perle di questo golfo meraviglioso

Lerici

Lerici
Lerici

Il fascino del Golfo dei Poeti si comincia ad assaporare proprio da qui. Abbiamo dedicato una intera guida a Lerici ed una intera guida a Tellaro, che pur essendo una frazione di Lerici, ha tantissimo da raccontare e da offrire. Potrete trovare entrambe a questo link

Porto Venere

Portovenere
Portovenere

Amata da Lord Byron, contesa nei secoli per la sua posizione strategica, Porto Venere (o Portovenere, in Ligure) vi conquisterà in un attimo. Anche a questa meravigliosa perla del golfo dei poeti abbiamo dedicato una guida dettagliata, cliccate qui per leggerla.

Lunigiana : attività da non perdere

Cooking class di Pesto Ligure tradizionale a Lerici

La bravissima chef Cinzia Angelotti mi insegna a fare il pesto alla genovese

Già vi abbiamo raccontato le meraviglie di Lerici, altra perla del territorio e che potrete trovare nella nostra guida cliccando qui. Abbiamo avuto il piacere di tornare a Lerici in una location d’eccezione, lo splendido B&B Velamica.

In uno splendido giardino immerso nel verde e nel silenzio la bravissima Cinzia Angelotti titolare de Il Fienile (vedi più in basso alla voce Dove Mangiare) ci ha insegnato come preparare questa salsa tipica. Ingredienti semplici, ma da amalgamare con cura e secondo procedure e proporzioni ben precise.

Il panorama del B&B Velamica

Il tutto mentre davanti ai nostri occhi era possibile ammirare uno dei panorami più belli di Lerici

Visita alle cave di marmo di Carrara nella Lunigiana storica

Le cave e il mare

Da duemila anni il marmo di Carrara viene esportato in tutto il mondo. Ma cosa sappiamo di come si raccoglie ? Una visita incredibile dove rimarrete senza fiato davanti alla maestosità del bianco di questa pietra leggendaria nel cuore della Lunigiana storica . Arrivate fino in cima e godetevi la vetta. Fate attenzione : per questa visita è necessario avvalersi esclusivamente di guide competenti e – soprattutto – autorizzate.

Lunigiana : dove mangiare

Il Fienile di Arcola

Lunigiana, dove mangiare
Alcuni piatti realizzati da Cinzia Angelotti

Dopo aver risposto alla domanda Lunigiana cosa vedere ? E’ il momento di pensare anche a deliziare il nostro stomaco. E lo facciamo ad Arcola, un piccolo borgo al quale dedicheremo presto una guida ; la sua posizione, a due passi dal mare e dall’entroterra lo rende una location decisamente strategica per un viaggio nella Lunigiana e nel Golfo dei Poeti. Tra queste colline verdissime abbiamo scoperto Il Fienile, un agriturismo autentico gestito da persone altrettanto autentiche.

Qui abbiamo conosciuto Cinzia, ottima padrona di casa ed esperta di cucina Ligure (con una particolare competenza nella cucina Arcolana). Pensate, ha anche scritto un libro, che mi sono in parte divorato (nel senso che, durante il nostro soggiorno ad Arcola, Cinzia ci ha fatto provare diverse ricette). Che dirvi, al Fienile si mangia bene. E si beve benissimo ; l’azienda infatti produce ottimi vini ancora con i metodi tradizionali.

La struttura inoltre ha anche delle camere disponibili per il pernottamento.

Tour organizzati

Se siete alla ricerca di un tour organizzato della Lunigiana, Le Vie della Pietra è un interessantissimo tour organizzato dalla rete del Progetto Transfrontaliero SIS.T.IN.A per il Gran Tour dell’Alto Mediterraneo che permette di visitare tutte le meraviglie della Lunigiana delle quali vi ho parlato finora e non solo, si può arrivare fino alla regione francese del Sud PACA. Potete trovare maggiori informazioni a questo link 

Come arrivare


Vediamo assieme i modi migliori per raggiungere e visitare la Lunigiana. Cliccando la mappa potrete accedere alla sua versione interattiva.

mappa Lunigiana

Arrivare in auto

Sicuramente la situazione più facile ; la zona si trova al crocevia di tre differenti autostrade : potrete quindi arrivare con facilità sia che proveniate da nord, che da sud, che da est..!

Arrivare in treno

La freccia bianca permette di raggiungere facilmente Sarzana e quindi può essere una buona soluzione. Ovviamente il viaggio in treno, per destinazioni di questo tipo, richiede un certo tempo. Ma avrete sicuramente modo di godere della bellezza dei paesaggi circostanti. Una volta arrivati gli spostamenti si possono gestire facilmente e velocemente con un buon NCC (il nostro è stato eccezionale e si chiama MG di Magrini Giovanni ) o – se avete pazienza – i mezzi del servizio pubblico.

Quando andare in Lunigiana


La Lunigiana per la sua particolare conformazione che va dalla collina/montagna fino al mare, può essere davvero visitata in qualsiasi periodo dell’anno. Ogni stagione saprà stupirvi con scenari ed esperienze autentiche. I miei periodi preferiti ? da Maggio a Fine Ottobre.