fbpx
Napoli in un giorno

Oggi vi raccontiamo Napoli in un giorno : potremmo cominciare questa guida dicendovi che ‘Napoli è una città bellissima’. Ma sarebbe scontato, già lo sapete o lo avrete letto o visto ovunque. Napoli è molto più di questo. Napoli è elettrica. Questa città ha un’energia che io stesso non mi riesco a spiegare, quasi come se le persone che la vivono, connesse tra loro, creassero una sorta di campo magnetico. E poi è una città accogliente. Potrà avere mille problemi, ma i Napoletani sono persone davvero ospitali e ben disposte verso il prossimo.

Fatta questa doverosa premessa, passiamo a cosa vedere in una visita ‘mordi e fuggi’ a Napoli. L’itinerario può essere seguito in un giorno o preferibilmente suddiviso su due (magari un weekend.). Ovviamente Napoli ha molto altro da offrire rispetto a quanto troverete qui. Ma siamo sicuri che questa selezione vi permetterà di gustare davvero Napoli, anche con poco tempo a disposizione.

Cosa vedere a Napoli in un giorno

Lungomare Caracciolo e Castel dell’Ovo

La passeggiata più famosa di Napoli. Il mare è splendido, così come la vista del Vesuvio che si staglia nel cielo azzurro. La seconda parte di Via Caracciolo è a mio avviso più bella perchè gli edifici sono più curati e dallo stile classico. La mattina, specie sul presto, nelle giornate di primavera, l’atmosfera di Via Caracciolo è davvero magica. Prendete Via Caracciolo partendo dal Lungomare di Chiaia in direzione Via del Plebiscito.

Da non perdere anche una visita a Castel dell’Ovo (l’ingresso è gratuito), il castello più antico di Napoli, che si trova su un piccolo isolotto collegato alla terra ferma da un sottile lembo di terra. Non tutti sanno che è proprio su questa piccola isola, che venne fondato il primo nucleo di Parthenope, l’antica Napoli. Possiamo quindi dire che la città è davvero nata qui.

Piazza del Plebiscito 

Altro classico imperdibile di Napoli. La tutto sommato recente Basilica Reale Pontificia di San Francesco di Paola (1809) guarda verso il Palazzo Reale di Napoli, sede dei vicerè spagnoli per oltre centocinquanta anni. Due luoghi da visitare entrambi (soprattutto il Palazzo Reale, con le sue splendide sale e con una vista meravigliosa sul mare).

Via Chiaia e i quartieri spagnoli

Da qui inizia a mio avviso la scoperta della Napoli che più amo, quella fatta di vicoli, di case che si guardano una con l’altra ad una distanza minima, di gente affacciata alle terrazze ed a chiese magnifiche che ti compaiono da un momento all’altro. Via Chiaia e via Toledo formano tra loro un angolo retto e, con i loro grandi negozi, bar e ristoranti segnano un po’ il confine ‘turistico’ ai quartieri spagnoli.

Il mio consiglio è di farvi una bella passeggiata partendo da via Chiaia, arrivando fino al Ponte degli Angeli. Dopodichè tornare indietro ed imboccare Via Toledo. In tutto questo percorso lasciatevi tentare dai tanti vicoli che si affacciano su entrambe le strade e che vi condurranno in una sorta di realtà parallela fatta di minuscoli negozi, botteghe e scenari davvero inaspettati.

Napoli Sotterranea

Un’escursione affascinante a Napoli. Proprio sopra Via Chiaia, in Vico Sant’Anna, si scende per un pozzo alto 40 metri e si attraversano quelli che per secoli sono stati i canali idrici della città per poi diventare, durante la Seconda Guerra Mondiale, dei rifugi contro i bombardamenti.

Le pareti sono piene di graffiti realizzati da persone comuni ed in alcuni casi veri e propri artisti. Paura e speranza echeggiano dalle ombre di questo tempio sotterraneo. Attenzione : a Napoli ci sono due diversi percorsi chiamati Napoli Sotterranea, tra l’altro anche abbastanza ‘litigiosi’ tra loro. Noi abbiamo questo. Indirizzo : Vico S. Anna di Palazzo, 52, 80132 Napoli

Spaccanapoli e le meraviglie del Centro

Superando la stazione metro Toledo svoltate a destra in via Maddaloni. Siete arrivati sulla famosissima Spaccanapoli, la strada che taglia in 2 la parte nord di Napoli da quella a Sud. Da qui in poi vi attende una bella passeggiata di circa due chilometri con alcune tappe davvero imperdibili. Andate sempre dritto e seguite via via le indicazioni per le varie tappe intermedie che vi proponiamo. Napoli in un giorno può essere un viaggio impegnativo, ma siamo sicuri ricco di soddisfazioni.

Il Cristo Velato

Custodito dentro la Cappella Sansevero questa magnifica opera di Giuseppe SanMartino è considerata tra le più affascinanti al mondo.

Il corpo di Cristo, coperto dal velo esprime una plasticità ed un movimento davvero impressionante, trattandosi di un unico blocco di marmo. Da non perdere. Indirizzo : Museo Cappella Sansevero
Via Francesco De Sanctis, 19/21 80134 – Napoli Tel./fax: +39 081 5518470

San Gregorio Armeno : la via dei presepi

Una delle strade più celebri di Napoli dove , soprattutto nel periodo Natalizio, migliaia di persone si riversano per acquistare le statuine del presepe fatte in modo artigianale da molte (ma non da tutte) botteghe presenti nella via.

Personaggi della tradizione si mescolano a quelli dell’attualità. Divertente e molto suggestivo. Indirizzo : Via San Gregorio Armeno (partendo dall’incrocio di Via San Biagio ai Librai)

Il Duomo di Napoli

Una meravigliosa chiesa in stile Gotico oggetto di grande devozione. Oltre ad essere il Duomo, questa è la ‘Casa’ di San Gennaro, il Santo al quale i cuori di tutti i napoletano sono legati a doppio filo.

E’ qui che due volte all’anno si può assistere al Miracolo della liquefazione del Sangue di San Gennaro, così come è possibile visitare la cappella con il suo immenso tesoro, fatto di gioielli ed opere preziose tra le più diverse (gran parte sono ex voto). Indirizzo : Via Duomo 149

Cosa aggiungere se avete più tempo :

Il Vomero : la passeggiata pedonale

Visitare Napoli in un giorno richiede necessariamente di fare una rigida selezione. Se vi avanza tempo o se riuscite a fermarvi per più giorni non dovete perdervi il Vomero e la parte alta di Napoli. Sempre partendo da Via Toledo, da Piazzetta Duca D’Aosta, potremo prendere la funicolare per arrivare al quartiere Vomero, la zona collinare di Napoli, in Piazza Fuga. Questo quartiere a partire dagli anni 50 si è riempito di edifici in stile liberty e – anche grazie alla pedonalizzazione di Via Scarlatti e via Giordano – è diventato oggi una meta molto gettonata da parte dei turisti. Il mio consiglio è, partendo da Piazza Fuga percorrere Via Cimarosa fino all’incrocio con Via Giordano. Passeggiare quindi su Via Giordano e girare poi su Via Scarlatti, percorrendola (e godendovela) tutta fino alla fine, in direzione di Castel Sant’Elmo e della Certosa di San Martino.

Castel Sant’Elmo e Certosa di San Martino

I due monumenti, adiacenti, costituiscono spesso un unicum per i turisti. Il Castello, di origine medioevale e tutto scavato nel tufo, ospita un museo e moltissime mostre temporanee. La vista su Posillipo è davvero mozzafiato e da sola vale la visita. Affascinanti anche le prigioni, dove i detenuti hanno lasciato diverse scritte sulle pareti, inneggianti contro i Borbone. Indirizzo : Via Tito Angelini 22 Telefono : 081 229 4459 Orari : 8.30 – 16.00

La Certosa di San Martino è invece un vero capolavoro di arte Barocca. Entrando si rimane colpiti dalla ricchezza di ogni angolo, uno sfarzo estremo ad ogni volta e ad ogni abside. Gli affreschi del Corenzio e – soprattutto – quelli del Cavalier d’Arpino sono per il mio gusto i più belli. Affascinanti anche la Sala del Capitolo, il Parlatorio ed il Refettorio. Vale la pena anche una visita ai Giardini ed al Quarto del Priore, ossia l’area destinata all’abitazione del capo dell’ordine (in questo caso i Certosini). Indirizzo : Largo San Martino, 5 Telefono : 081 229 4502 Orari : 8.30 – 18.30

Dove dormire a Napoli

Exe Majestic Hotel

Se avrete modo di visitare Napoli in un giorno a cavallo di un weekend avrete ovviamente bisogno di un posto dove dormire. Questo Hotel 4 Stelle è un ottimo compromesso sia in termini di rapporto qualità-prezzo, sia in termini di posizione. A due passi da Via Caracciolo ed al tempo stesso a due passi dalla funicolare che collega al Vomero. Posizione strategica per una visita della città e prezzi decisamente accessibili . Indirizzo : Largo Vasto a Chiaia 68

Cosa mangiare a Napoli

Passione di Sofi’ 

Mangiatevi un cuoppo terra e mare e ricreatevi, davvero. Questo delizioso ristorantino stile street-food sviluppato su due piani mi ha regalato uno dei migliori fritti alla napoletana mai mangiati in vita mia. Inizialmente ero un po’ titubante vista la posizione ; temevo si trattasse di qualcosa di turistico. Mi sbagliavo. Andateci, non ve ne pentirete.

Indirizzo : Via Toledo, 206

Pizzeria La Notizia

Napoli vuol dire Pizza. Ed una delle pizzerie attualmente più popolari tra i Napoletani è La Notizia di Via Caravaggio. Ero stato qui qualche anno fa durante un precedente viaggio a Napoli. Ma non ricordavo il nome del ristorante. Mentre cambiavo l’olio alla macchina ho chiesto ‘Ma come si chiama quella pizzeria che…’ Non ho fatto in tempo a finire la frase e già il mio interlocutore aveva capito di quale ristorante parlassi. Attenzione : a  La Notizia non potrete prenotare, il mio consiglio è di andare e mangiare presto, magari verso le 19.30. Se sarete riusciti a visitare Napoli in un giorno ed avrete seguito tutte le nostre tappe sicuramente avrete una fame da lupi.

La Notizia ha due ristoranti sulla stessa strada, ma il migliore – a detta di molte persone – dicono essere quello più in alto. Io sono stato sempre a quello più in alto e devo ammettere che la pizza margherita con la mozzarella di bufala dop è davvero da urlo. Perfetta, non c’è altro da dire. Il ristorante offre solo piatti a base di pizza, anche il dolce. Fanno una cosa sola, ma molto bene. Indirizzo : Via Michelangelo da Caravaggio, 53

La sfogliatella di Gambrinus

La sfogliatella più famosa di Napoli a fianco del Palazzo Reale. Il Gambrinus è una vera istituzione a Napoli. Oltre a produrre dei dolci eccellenti è anche un luogo di ritrovo dove la Napoli Bene si incontra, solitamente nelle sale più interne, al riparo dai tanti turisti che invadono l’ingresso del locale.

Sedersi al tavolo e godersi una sfogliatella con un buon caffè Napoletano è un’esperienza da provare. Indirizzo : Via Chiaia, 1/2, 80132 Napoli

Come arrivare  a Napoli

Il modo migliore per arrivare a Napoli a mio avviso è in treno. La Stazione centrale di Piazza Garibaldi è ben collegata a tutte le zone della città con autobus, tram e soprattutto metro. Il traffico cittadino per raggiungere le zone più centrali della città in questi ultimi tempi è diventato davvero notevole e per questo sconsiglio viaggi in automobile e soprattutto se avete deciso di visitare Napoli in un giorno. Se avete maggior tempo a disposizione potete anche arrivare in auto, ma cercate di :

  • evitare le ore di punta (apertura degli uffici, ora di pranzo, chiusura uffici)
  • scegliere un hotel con garage o individuatene uno in una posizione strategica, perchè il parcheggio – a Napoli – è altrettanto complicato.

Il nostro video di Napoli

Total
14
Shares