Il Parco regionale del Delta del Pò

| | , ,

Esistono luoghi davvero magici, dotati di un fascino per certi versi anche un po’ spettrale. Uno di questi luoghi è sicuramente il Delta del Po’, una zona rigogliosissima che si estende al confine sud tra Veneto ed Emilia Romagna. La natura, già quando diventa pomeriggio, si riempie di una foschia via via sempre più fitta. Tutto ciò che vedi nel giro di attimi cambia colore, riflessi e poi scompare. Per poi riapparire, vibrante sotto il sole, il giorno dopo. Noi ci siamo stati nel Parco del Delta del Po’, mentre eravamo diretti verso la splendida Comacchio.

Il Parco regionale Veneto del Delta del Po’ è una meta molto popolare d’estate, per chi ricerca una vacanza a base di mare, ma un po’ meno ‘affollata’ (e decisamente più chic, come il Lido di Volano per dirne una) rispetto alle classiche località vicine. Durante il resto dell’anno è un posto altrettanto interessante per le meraviglie naturalistiche e paesaggistiche del luogo.

E’ proprio qui, infatti, che la natura ci ha permesso di assistere ad uno spettacolo di quelli che ti capita di vedere poche volte nella vita. Davvero è sempre questione di attimi. Tre cavalli bianchi, splendidi e liberi hanno cominciato a galoppare sul greto di uno dei tanti canali che si formano vicino alla foce del Grande Fiume. Il tutto così spontaneo ed immediato davanti ai nostri occhi increduli.

Ho dovuto fare un sforzo sovraumano per poter prendere il telefono, uscire dalla macchina e filmare tutto questo nell’attimo stesso in cui stava accadendo, con la speranza che la batteria, già duramente provata, non mi abbandonasse proprio sul più bello. Il tutto per realizzare un video di pochi secondi (10 appena!), nemmeno di una particolare qualità in termini di ‘framerate’. Ma preziosissimo per ciò che rappresentava. Ero riuscito nell’intento di catturare l’attimo e poterlo raccontare a voi. Ecco il video, per chi lo avesse perso dalla nostra pagina Facebook. Se lo ascolterete con attenzione riuscirete persino a sentire il rumore di zoccoli dei cavalli in lontananza.

Lascia un commento