Scanno : la guida completa

| | , ,

Devo confessarvi un segreto. Forse potreste già esservene accorti, se siete lettori assidui dei miei viaggi. Insomma : ho un debole particolare per le destinazioni nascoste, che per essere raggiunte necessitano di un percorso particolare. In questo forse somiglio un po’ ai gatti, che amano scegliere posti nascosti. Intendiamoci, il paese del quale vi parlo oggi si raggiunge facilmente in macchina. Il percorso necessario – però – lo rende ai miei occhi davvero molto affascinante. Sto per raccontarvi tutto di Scanno, uno splendido paese del nostro Abruzzo. Ma andiamo con ordine.

Ho scoperto Scanno nel 2008. Ne avevo sentito parlare alla radio in un programma che elogiava la pulizia del paese e del suo lago, nonché la bontà della cucina locale (Abruzzese, ovviamente). Oggi a distanza di dieci anni posso dire che -almeno una volta l’anno (o magari ogni due) – torno sempre da queste parti.

 

Cosa vedere a Scanno

Una passeggiata nel borgo medioevale

La mia guida di Scanno non può che iniziare dal suo meraviglioso borgo. Dopo aver parcheggiato nei pressi del centro (o su Via del Lago o su Via Napoli), dimenticatevi la macchina e regalatevi una lunga passeggiata per il borgo. Si può cominciare da Via Abrami, che gira intorno al nucleo centrale ed è caratterizzata da moltissimi negozietti dove acquistare prodotti autentici. Dopodiché è meraviglioso lasciarsi andare per i vicoli più interni, dove respirare l’atmosfera caratteristica di Scanno.

Per queste vie e senza bisogno che sia un giorno di festa potrete facilmente trovare donne con indosso l’abito tradizionale.

Fate caso anche ai profumi che si respirano qui a Scanno. D’Autunno e d’Inverno l’odore della legna bruciata è pressoché sempre presente. D’Estate invece il profumo è spiccatamente di bosco. E se passeggiate verso l’ora di pranzo, potreste persino desiderare di farvi invitare a tavola in una delle tante case dalle quali arrivano profumi meravigliosi (parlo ovviamente per esperienza diretta!).

Sicuramente poi il vostro sguardo cadrà sui tanti archi caratteristici. Oltre a quelli della cinta muraria della città ne esistono altri, particolarmente curiosi, nati spesso per unire tra loro delle abitazioni che altrimenti sarebbero state divise dalla strada. Questo è il caso dell’Arco della Zazzarotta, ad esempio.

Punti di interesse (vedi sulla mappa) : Chiesa Santa Maria della Valle, Chiesa di San Rocco (vista panoramica da Strada Abrami), Arco della Zazzarotta

Il Lago di Scanno

Meta imperdibile per una visita a Scanno, soprattutto nei mesi estivi. Acque limpide e balneabili a poco meno di mille metri di quota, ideali per un tuffo rigenerante (ma occhio alle temperature), qualche ora di sole o magari una bella passeggiata sul lungolago, a piedi o in bicicletta. Simpaticissima la comunità di anatre e papere che vivono nel lago. Ammiratele,si, ma non disturbatele.

Non tutti sanno che il Lago di Scanno, come quello di Braies in Trentino Alto Adige, è nato in seguito ad una frana, circa diecimila anni fa.

Questo fatto ha dato seguito alla nascita di moltissime leggende che vedono questo ‘evento’ come una sorta di protezione voluta dagli dei (o da sovrani locali) contro le invasioni. Qualcosa di magico il lago in effetti lo ha davvero. E per certi versi anche qualcosa di inspiegabile. Nel 2012, ad esempio, si verificò un inspiegabile fenomeno di alterazione magnetica che mandò in tilt le bussole di numerosi sommozzatori.

Il sentiero del cuore (e la nostra scorciatoia)

Sicuramente avrete sentito parlare del ‘Cuore’ di Scanno. In effetti da una particolare prospettiva il Lago assume la forma di un cuore. Per vederlo in questo modo dovrete arrampicarvi lungo il sentiero del Cuore, una lunga passeggiata in salita (circa 70 minuti).

Potete ridurli a 20 utilizzando la nostra scorciatoia per il sentiero del Cuore di Scanno. Ebbene si : Come vi avevo promesso durante la nostra diretta Facebook, vi avrei svelato tutto il percorso nella guida di Scanno qui sul blog : parcheggiate la vostra auto alla fine della sera da in salita che si imbocca all’incrocio con Via di Renzo e Via della Pineta. Mantenetevi sempre sulla sinistra facendo attenzione alle buche della strada. Dopo aver lasciato la macchina nei pressi di una casa attualmente in ristrutturazione (potete vedere qui il punto sulla mappa), procedete lungo il sentiero in salita che inizia dallo spiazzo e conduce all’Eremo di Sant’Egidio (e che vale sicuramente la pena visitare). Da qui seguite le indicazioni per il Sentiero del Cuore (si sale ancora più in alto).

Il percorso non è molto segnalato, l’importante è non deviare mai dalla strada indicata. Ogni tanto, sulle rocce, troverete dei simboli (bianchi e rossi) che vi ricorderanno che la strada è quella giusta. Quando vi accorgerete che la strada va in salita e si insinua tra gli alberi, sappiate che manca molto poco (circa 100 metri).

Dove mangiare

Bio Agriturismo Valle Scannese

E’ difficile mangiare male a Scanno ; ho provato tanti ristoranti e mi sono sempre trovato molto bene. Una nota particolare però la merita sicuramente questo Agriturismo subito fuori Scanno, lungo la strada che conduce a Villetta Barrea. Perchè mangiare al Bio Agriturismo Valle Scannese ? Ve lo spiego subito. Tutto ciò che troverete qui proviene da agricoltura biologica. L’azienda inoltre produce dei formaggi a latte crudo di altissimo livello, tutto merito del Sig. Gregorio e della sua famiglia, che manda avanti il Bio Agriturismo con passione e massimo rispetto delle tradizioni. Un must.

Un consiglio : raggiungete l’agriturismo seguendo le indicazioni dei cartelli. Prendete il bivio a destra prima del ponte per Passo Godi e Villetta Barrea. A volte il navigatore consiglia di andare dritto, prendendo per buona una strada percorribile solo dalle Jeep. Evitatela.

Dove dormire a Scanno : vedi gli Hotel

Scanno offre molte soluzioni per dormire ed almeno tre diverse ‘ambientazioni’ tra le quali scegliere. Per vedere subito una lista di tutti gli Hotel disponibili clicca qui

Dormire in zona Lago

Le strutture che si affacciano sul Lago di Scanno sono le più eleganti e rinomate. Hotel a quattro stelle con servizi molto curati ed una cucina eccellente (anche se un po’ più formale rispetto allo spirito che io cerco in queste zone). Svegliarsi con questa vista è molto piacevole.

Dormire in paese (per godere della meraviglia del borgo)

Pasticceria nel centro del paese

Il piacere di risvegliarsi nel centro del Paese, con la vista sulla chiesa, sul borgo o sui Monti, è un’altra emozione molto piacevole. Scendendo al mattino presto è possibile chiacchierare con le persone del posto o prendersi un caffè al Centrale, con la sua imperdibile pasticceria/bar. Qui potrete gustare specialità locali dal gusto unico, un gelato tra i più buoni d’Abruzzo, ottimo tè ed ovviamente caffè.

Dormire nella Valle o sulle montagne

Una splendida mandria a riposo

Lungo la strada di Scanno che porta a  Villetta Barrea si trovano molti agriturismo che oltre ad offrire ottimo cibo propongono una selezione di camere arredate con gusto e cura. Con la possibilità di ammirare da vicino creature meravigliose come queste.

 

Cosa fare a Scanno con i bambini ( e non solo)

Una gita in pedalò nel Lago

Scanno : il lago

Se la stagione lo consente, noleggiate un pedalò per una esplorazione del Lago. Divertimento garantito per grandi e piccini nonché la possibilità di scattare foto da un punto di vista assolutamente originale. Inoltre dal 2020 sono disponibili i primi pedalò elettrici per navigare nel lago senza inquinare. Li troverete da NoloPeppe.

La seggiovia di Scanno-Monte Rotondo

Altra esperienza sicuramente emozionante per grandi e piccini. La seggiovia di Scanno porta sulla cima di Monte Rotondo, arrampicandosi lentamente e regalando panorami davvero unici. In cima, oltre ad una Chiesa ed un lago artificiale è stata realizzata una piccola oasi faunistica con una piccola famiglia di Cervi.

Il Bar della Liquirizia

Un posto interessante per grandi e piccini. In questo piccolo bar è possibile gustare liquirizia (produzione locale) in tutte le forme. Caramelle, rotelle, pasticche, radici ed ovviamente (per i più grandicelli) anche in forma di liquore.

Il panorama di Frattura

Scanno vista da Frattura

Frattura è un’antica frazione di Scanno. La sua posizione originale è stata stravolta da un terremoto (è ancora possibile vedere cosa rimane di Frattura Antica). Il panorama che regala sul Lago e su Scanno non è affatto male. Un ristorante ed un bar locale sapranno poi coccolarvi, se avrete voglia di farci un salto.

Come arrivare a Scanno

Uscite dalla A25 all’altezza di Cocullo e seguite le indicazioni verso Scanno. Attraverserete il cuore aperto della montagna, attraverso gole (le famose gole del Sagittario), tunnel e sentieri che non dimenticherete facilmente. Da non perdere, lungo la strada, il piccolo Lago di Sant’Andrea. Con il suo Eremo, un luogo davvero magico. Anche con il caldo torrido – infatti – è sempre freschissimo.

Scanno ; il lago a forma di cuore

Spero che la mia guida di Scanno possa esservi utile. Per qualsiasi domanda o curiosità scrivetemi !

Scanno : immagini