fbpx

I viaggi che amo di più sono quelli dove ho modo di sperimentare tutti gli aspetti della vita legati ai luoghi che visito. Solo così riesco a comprendere davvero le mie destinazioni. In effetti, credo che viaggiare – per me – prima di tutto voglia dire ‘conoscere’. Conoscere stili di vita, sapori nuovi, persone. E le loro storie. Sono queste le esperienze più autentiche che rendono i nostri viaggi davvero speciali.

A questo proposito voglio raccontarvi la mia esperienza di collaborazione con Agriturismo.it, un portale che ha fatto della ricerca e selezione di strutture di qualità una vera e propria missione. Il tutto è un po’ simboleggiato dal loro hashtag : #veryagriturismo, che abbiamo spesso ripreso anche noi durante i nostri viaggi con loro in Liguria e Piemonte.

La Traversina di Stazzano

La Traversina di Stazzano
La Traversina è un posto da favola. La raggiungi attraverso una strada che si arrampica sulle colline nei pressi di Stazzano.

Dopo aver parcheggiato, un piccolo viale ti porta in questa incredibile villa nel bosco, dove piante e fiori sono praticamente ovunque.

Non avete paura dei cani, vero ? Mi dice una voce a distanza mentre mi avvicino.

No assolutamente, li amiamo ! – rispondo io , ma non faccio in tempo a finire la frase che mi viene incontro la Bigia, un meraviglioso esemplare di Pastore Bergamasco, che mi fa le feste come se ci conoscessimo da sempre.

(Dovete sapere che – quando un cane si mette a farmi le feste – dopo è lui a doversi liberare di me e non il contrario).

La Traversina di Stazzano

E così, dopo un tempo indefinito passato a giocare con la Bigia, conosco Rosanna, la proprietaria della struttura.

Rosanna è una signora dallo sguardo vispo e con un sorriso quasi contagioso che raramente ho visto affievolirsi. Scopriamo subito che la Traversina ha delle regole molto particolari : oltre a non dover aver paura dei cani, bisogna essere disponibili a rinunciare alla tv in camera (in compenso, ogni stanza è piena di ottime letture) e – soprattutto – apprezzare di condividere i pasti tutti assieme sullo stesso tavolo.

La Traversina di Stazzano

A fianco di Rosanna il suo compagno di sempre, Domenico, uomo dallo sguardo severo ma dal cuore d’oro. A tavola, tutti assieme, ho perso il conto dei loro viaggi in giro per il mondo e ci siamo affascinati reciprocamente raccontandoci le varie esperienze in giro per l’Italia.

La Traversina di Stazzano

L’incredibile storia di un’amicizia ritrovata

Ma  sentite cosa abbiamo scoperto parlando con Rosanna. Come sicuramente saprete, ci trovavamo in Piemonte dopo essere stati in Val di Vara (Liguria), nell’ambito del nostro lungo tour di Dicembre.

Ebbene : la proprietaria della struttura dove avevamo dormito la sera prima a Tavarone era un’amica di vecchia data di Rosanna. E le due si sono potute ritrovare – dopo più di 20 anni – attraverso il nostro account Instagram, che è stato usato un po’ come videotelefono.

Non vi dico la sorpresa, lo stupore e la commozione di entrambe. E quanto ci siamo emozionati anche noi, sentendoci per certi versi anche fortunati per aver avuto la possibilità di conoscere qualcosa delle loro vite. Storie che differentemente non avremmo mai avuto la fortuna di conoscere.

Il nostro soggiorno a La Traversina

La Traversina di Stazzano

Siamo rimasti due giorni alla Traversina, durante il nostro tour della Bassa Valle dello Scrivia ; giornate intense, piene di tappe e luoghi affascinanti da raccontare.

Ed ogni volta che – stanchi – rientravamo, la sensazione era quella di tornare a casa, con Rosanna sempre pronta a chiederci come stavamo, un po’ come una madre fa con i figli quando tornano dopo una giornata impegnativa.

– Guarda la Gallery e scopri i dettagli della struttura cliccando qui – 

E quante chiacchiere piacevoli la sera a cena, tra una portata e l’altra sempre a base di specialità legate al territorio, annaffiate anche dallo sciroppo alle rose che Rosanna e Domenico producono direttamente (con un lavoro ed una pazienza davvero certosina).

I profumi e le storie del bosco

Le colline intorno a stazzano, dove sorge La Traversina di Stazzano sono una zona ideale anche per una passeggiata ‘meditativa’. Basta lasciare la macchina, mettersi un paio di scarpe comode e camminare. Rigorosamente senza una direzione prestabilita. La prima sensazione che si prova è un benessere a livello respiratorio : l’aria è leggera e la senti subito.

La Traversina di Stazzano

Dopodiché ti accorgi del concerto di suoni di questi boschi. Le voci degli uccelli in lontananza, le voci degli insetti e degli animali che si muovono tra i cespugli al tuo passaggio. E’ molto facile incontrare scoiattoli o caprioli. Io ad esempio ho incontrato uno scoiattolo. Ma non ne troverete una foto qui, perché non avevo davvero intenzione di perturbare un ecosistema che sembra quasi un santuario della natura.

La Traversina di Stazzano

Se vorrete provare questa esperienza anche voi, non vi resta che incamminarvi subito fuori Serravalle verso La Traversina di Stazzano. Dopo aver attraversato il bosco, quando vedrete una bellissima casa che ricorda quella delle fate, saprete di essere arrivati nel regno di Rossana, Domenico. E della Bigia, ovviamente !

Guarda la gallery e scopri tutti i dettagli della struttura cliccando qui

 

Total
47
Shares